Tag Archives: In Opera


Legge di Stabilità 2018: Bonus del 50% sui giovani neoassunti

Bonus giovani Incentivi Da gennaio 2018 scatterà una nuova forma di decontribuzione per spingere l’occupazione stabile giovanile, accorciando la transizione scuola-lavoro: per i datori privati viene introdotto uno sgravio del 50% per i primi tre anni di contratto a tutele crescenti, con un tetto annuo di 3mila euro. Il primo anno (vale a dire, per tutto il 2018) l’incentivo riguarderà l’assunzione a tempo indeterminato di ragazzi under35 (che non hanno mai avuto prima rapporti d’impiego stabili).

Leggi tutto…

Cassazione: Indennità di maternità e termine di prescrizione

Indennità di maternità

Giurisprudenza

Il tema dei rapporti e delle reciproche interferenze tra procedimento amministrativo, nella sua fase contenziosa e non, procedimento giudiziario e tutela dei diritti previdenziali, è oggetto di questa pronuncia della Sezione Lavoro (n. 24031 del 12 ottobre 2017 ), in materia di indennità di maternità.

Leggi tutto…

Progetto speciale “Abruzzo include” Asse 2 – Inclusione sociale

Abruzzo Include

Seleziona numero 112 destinatari.

Art. 1 FINALITA’: sperimentare la partnership e la co-progettazione pubblico-privato sociale fondata sull’integrazione tra politiche sociali, sanitarie, formative e del lavoro. Rafforzare l’occupabilità di persone svantaggiate in carico ai Servizi sociali abruzzesi.

Leggi tutto…

Agenti di Commercio: ‘indennità Suppletiva’ anche con l’Ape

Anche gli agenti di commercio il cui rapporto è regolato dall’Accordo economico collettivo (Aec) del settore commercio, oltre che dalle norme del Codice civile (articoli 1742 e seguenti) potranno d’ora in poi mantenere il diritto a percepire l’indennità di suppletiva di clientela prevista per la cessazione del rapporto di lavoro con l’azienda preponente anche in caso di dimissioni presentate dopo il conseguimento della pensione anticipata Enasarco o Inps o dell’Anticipo pensionistico (Ape). Lo ha stabilito l’accordo firmato il 29 marzo 2017 ed entrato in vigore dallo scorso 1° aprile siglato dalle Associazioni di categoria degli agenti di commercio con Confcommercio, Confesercenti e Confcooperative.

Leggi tutto…

Smart Working in piena parità

Parità di trattamento economico e normativo; rispetto dei tempi di riposo; diritto alla disconnessione; piena tutela assicurativa contro infortuni e malattie professionali (dipendenti da rischi connessi alla prestazione lavorativa resa all’esterno dei locali aziendali). Lo «Statuto del lavoro autonomo» è a un passo dall’approvazione definitiva in Senato (si è chiuso l’esame in commissione, ora il provvedimento attende di essere calendarizzato per l’Aula); e così, quando entrerà in vigore, in Italia, debutterà la prima regolazione nazionale dello “smart working”; vale a dire quella «modalità flessibile di esecuzione del rapporto di lavoro subordinato» (non si introduce quindi un’ennesima tipologia negoziale).

Leggi tutto…

Regime Fiscale di Vantaggio: ‘impatriati’ all’ultima opzione

  I lavoratori altamente qualificati che abbiano trasferito la residenza in Italia per motivi di lavoro entro il 31 dicembre 2015, in possesso della laurea e degli altri requisiti di cui alla Legge 238/10 e che non abbiano già esercitato l’opzione nel termine stabilito dal Provvedimento n. 46244 del 29 marzo 2016, sono chiamarti a scegliere irrevocabilmente, entro il prossimo 2 maggio, il regime fiscale applicabile al reddito di lavoro dipendente prodotto nel nostro Paese.

Leggi tutto…