Filtra per categoria
Le news a cura dello studio di Consulenza del Lavoro Bottari Berardino
Le news sono un valido strumento per essere costantemente aggiornati sugli aspetti contrattuali, giuridici, fiscali, retributivi, previdenziali ed amministrativi che regolano il mercato del lavoro.

 

Tfr: se il capo è insolvente lo paga l’Inps

La Cassazione detta i presupposti per l’obbligo dell’intervento del Fondo di Garanzia

Se il capo non paga, il lavoratore può ottenere la liquidazione del Tfr direttamente dall’Inps. A far sorgere i presupposti per l’obbligo dell’intervento del fondo di garanzia, di fronte all’insolvenza del datore di lavoro non soggetto a procedure concorsuali, bastano l’esistenza e la consistenza del credito risultanti da un titolo (anche giudiziale) e l’insufficienza del patrimonio ereditario. Lo ha affermato la sezione lavoro della Cassazione con la sentenza n. 8072/2016 pronunciandosi sul caso di alcune dipendenti di una società in accomandita semplice che trascinavano in giudizio il fondo di garanzia dell’Inps per il pagamento del Tfr, oltre agli ultimi stipendi dovuti in seguito alla cessazione del rapporto di lavoro.

Leggi tutto…

Fondo bilaterale artigianato: quali contributi per i lavoratori

L’obbligo contributivo al Fondo di solidarietà bilaterale alternativo dell’artigianato (Fsba) a carico dei lavoratori dipendenti delle imprese artigiane è partito da luglio 2016.
L’aliquota contributiva è pari allo 0,15% della retribuzione imponibile previdenziale del singolo lavoratore e sarà trattenuta, a cura del datore di lavoro, a partire dal cedolino paga di luglio 2016.

Tale aliquota si va ad aggiungere allo 0,45% di competenza del datore di lavoro, per il quale la contribuzione è stata avviata a partire dal 1° gennaio 2016 a seguito della sottoscrizione dell’accordo interconfederale del 10 dicembre 2015 tra Confartigianato, CNA, Casartigiani, Claai, e Cgil, Cisl, Uil che istituisce il sistema degli «ammortizzatori sociali» dell’Artigianato ai sensi dell’art. 27 ss. del d.lgs. 148/2015.

Leggi tutto…

Modulabile la quota del Tfr da destinare ai fondi

I contratti di lavoro collettivi diventano una potente leva per incentivare la previdenza complementare.
La novità è contenuta in un emendamento alla legge concorrenza approvato ieri in commissione Industria al Senato. Raccogliendo le sollecitazioni della Covip, l’emendamento presentato da Maurizio Sacconi e Aldo Di Biagio (Ap) punta allo sviluppo delle adesioni.

Leggi tutto…

Il premio di fedeltà rientra nella base di calcolo del Tfr

Sentenza della Cassazione
Con la sentenza 24937 del 10 dicembre 2015 la Corte di cassazione si è pronunciata in merito ai criteri di computabilità nella base di calcolo del premio di fedeltà previsto dalla contrattazione collettiva integrativa aziendale erogato al lavoratore in occasione del 20° anno di anzianità ai fini della determinazione del trattamento di fine rapporto.

Leggi tutto…

Quir arretrata con tassazione ordinaria

Il periodo di fruizione della Quir va inserito nel calcolo della t assazione del Tfr, anche se la relativa monetizzazione mensile viene, per espressa previsione normativa, tassata ordinariamente.
Inoltre, nell’ipotesi in cui il pagamento della Quir riferita a un dato anno, slitti a quello successivo – anche a causa del tempo necessario all’erogazione del finanziamento bancario – la tassazione deve essere di tipo ordinario.

Leggi tutto…

No rimborso all’azienza del Tfr in caso di Cig

Eliminato il rimborso all’azienda del Tfr maturato durante i periodi d’integrazione salariale
A seguito della abolizione della legge 464/1972, operata dall’articolo 46, comma 1, lettera e) del Dlgs 148 /2015 di riforma degli ammortizzatori sociali, l’azienda non potrà più richiedere il rimborso alla cassa integrazione delle quote di Tfr maturate dai lavoratori licenziati al termine del periodo di integrazione: lo ribadisce il ministero del Lavoro nella circolare 24 del 5 ottobre .

Leggi tutto…

Eliminato il rimborso all’azienza del Tfr in caso di Cig

Eliminato il rimborso all’azienda del Tfr maturato durante i periodi d’integrazione salariale
A seguito della abolizione della legge 464/1972, operata dall’articolo 46, comma 1, lettera e) del Dlgs 148 /2015 di riforma degli ammortizzatori sociali, l’azienda non potrà più richiedere il rimborso alla cassa integrazione delle quote di Tfr maturate dai lavoratori licenziati al termine del periodo di integrazione: lo ribadisce il ministero del Lavoro nella circolare 24 del 5 ottobre .

Leggi tutto…

Fondi pensione: arriva il credito d’imposta

Fondi pensione e Casse di previdenza: al via il credito d’imposta che riequilibra l’incremento della tassazione fissata dalla Stabilità 2015
L’agenzia delle Entrate ha approvato il modello che i fondi pensione e le casse di previdenza devono presentare per richiedere l’attribuzione del credito d’imposta previsto dall’articolo 1, commi da 91 a 94, della legge di stabilità (la 190/2014). L’opportunità in commento concretizza lo strumento di riequilibrio individuato dal legislatore per valutare l’impatto dell’aumento delle tasse sui fondi pensione previsto dalla stessa norma.

Leggi tutto…

Cig in deroga e TFR

Cig in deroga e TFR: sentenza del Tribunale di Brindisi
Riguardo all’argomento del titolo,si ritiene confacente premettere che aseguito di corrispondente quesito,l’Inps con il messaggio n. 23953 del 23 ottebre 2009 , in materia di rimborso delle quote di TFR maturate durante il periodo di CIG e di irrilevanza dei periodi di CIG in deroga forni’ le seguenti precisazioni.

Leggi tutto…

Cig in deroga e maturazione Tfr

Cig in deroga e maturazione del Tfr
In caso di cessazione del rapporto di lavoro subordinato i prestatori hanno diritto al trattamento di fine rapporto, ovvero alle quote di retribuzione differita (opportunamente rivalutate) che maturano progressivamente nel corso dello svolgimento del rapporto medesimo.

Leggi tutto…

-->