Monthly Archives: aprile 2017


Agenti di Commercio: ‘indennità Suppletiva’ anche con l’Ape

Anche gli agenti di commercio il cui rapporto è regolato dall’Accordo economico collettivo (Aec) del settore commercio, oltre che dalle norme del Codice civile (articoli 1742 e seguenti) potranno d’ora in poi mantenere il diritto a percepire l’indennità di suppletiva di clientela prevista per la cessazione del rapporto di lavoro con l’azienda preponente anche in caso di dimissioni presentate dopo il conseguimento della pensione anticipata Enasarco o Inps o dell’Anticipo pensionistico (Ape). Lo ha stabilito l’accordo firmato il 29 marzo 2017 ed entrato in vigore dallo scorso 1° aprile siglato dalle Associazioni di categoria degli agenti di commercio con Confcommercio, Confesercenti e Confcooperative.

Leggi tutto…

Smart Working in piena parità

Parità di trattamento economico e normativo; rispetto dei tempi di riposo; diritto alla disconnessione; piena tutela assicurativa contro infortuni e malattie professionali (dipendenti da rischi connessi alla prestazione lavorativa resa all’esterno dei locali aziendali). Lo «Statuto del lavoro autonomo» è a un passo dall’approvazione definitiva in Senato (si è chiuso l’esame in commissione, ora il provvedimento attende di essere calendarizzato per l’Aula); e così, quando entrerà in vigore, in Italia, debutterà la prima regolazione nazionale dello “smart working”; vale a dire quella «modalità flessibile di esecuzione del rapporto di lavoro subordinato» (non si introduce quindi un’ennesima tipologia negoziale).

Leggi tutto…

Regime Fiscale di Vantaggio: ‘impatriati’ all’ultima opzione

  I lavoratori altamente qualificati che abbiano trasferito la residenza in Italia per motivi di lavoro entro il 31 dicembre 2015, in possesso della laurea e degli altri requisiti di cui alla Legge 238/10 e che non abbiano già esercitato l’opzione nel termine stabilito dal Provvedimento n. 46244 del 29 marzo 2016, sono chiamarti a scegliere irrevocabilmente, entro il prossimo 2 maggio, il regime fiscale applicabile al reddito di lavoro dipendente prodotto nel nostro Paese.

Leggi tutto…

Licenziamenti Per Fine Lavori Non «anticipabile»

 

Licenziamenti per Fine lavori non «anticipabile»

 

GIURISPRUDENZA

È illegittimo il licenziamento plurimo individuale intimato per ultimazione lavori nel settore edile, se le attività aziendali sono destinate ad esaurirsi definitivamente solo a distanza di 45 giorni dalla cessazione dei rapporti di lavoro. Precisa la Corte di cassazione (sentenza 10310/2017 ) che il licenziamento per giustificato motivo oggettivo ricollegato al completamento delle attività aziendali per le quali era intervenuta l’assunzione dei dipendenti presuppone che, alla data in cui si interrompono i rapporti di lavoro, risultino ultimate tutte le relative incombenze professionali.

Leggi tutto…

Inps: Cassa In Deroga Anche Nel 2017 Se C’è Continuità Con Quella Del 2016

 

INPS: Cassa in deroga anche nel 2017 se c’è continuità con quella del 2016

 

CIRCOLARI

Possibile la fruizione della cassa integrazione guadagni in deroga anche nel 2017 a condizione che venga invocata in continuità con periodi precedenti. E' quanto emerge dal messaggio 1713 del 21 aprile 2017 con cui l'Inps ha fornito alcuni chiarimenti.

Leggi tutto…

L’«ad» Infedele Revoca Anche Prima Che Chiuda Il Processo

 

Per l’«ad» infedele revoca anche prima che chiuda il processo

 

Giurisprudenza

Le gravi irregolarità commesse dall’amministratore nella gestione della società consentono sempre al Tribunale l’adozione, inaudita altera parte, di un provvedimento d’urgenza (articolo 700 del Codice di procedura civile ) per sollevarlo dall’incarico prima della conclusione del processo a cui è sottoposto. Questo perché la mancata convocazione in assemblea dei soci di minoranza e la successiva trascrizione presso il Registro imprese di un verbale attestante il mendace svolgimento di un’assemblea totalitaria impongono il provvedimento d’urgenza se la delibera ha per oggetto la cessione dell’azienda e il cessionario sia prossimo al pagamento.

Leggi tutto…