Monthly Archives: maggio 2016


Inail conferma il taglio delle tariffe

Inail è pronta a confermare la riduzione tariffaria introdotta dal Governo Letta con la legge di Stabilità 2014 come misura ponte e che ha garantito un taglio in termini cumulati di 3,3 miliardi del cuneo fiscale e contributivo per circa 2,7 milioni di imprese.

Leggi tutto…

Solidarietà negli appalti, privati con più vincoli

Alle società private, anche a partecipazione pubblica, si applica il regime di solidarietà negli appalti previsto dall’articolo 29, secondo comma, del Dlgs 276/03 (Legge Biagi), a prescindere dal fatto che esse siano assoggettate, per loro natura o tipologia di attività, al codice degli appalti pubblici.

Leggi tutto…

Rapporto tra Ccnl e contratti di secondo livello, i chiarimenti del ministero del Lavoro

Con nota protocollare n. 599 del 24 maggio 2016 , la Direzione generale per l’attività ispettiva del ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, a seguito di richiesta d’intervento in relazione ad alcune problematiche riscontrate nel settore del marketing operativo, ha avuto modo di specificare – ancora una volta – il rapporto intercorrente tra i contratti collettivi nazionali sottoscritti dalle organizzazioni comparativamente più rappresentative sul piano nazionale e i contratti di secondo livello.

Leggi tutto…

Le competenze limitano il repêchage

Due recenti sentenze della Cassazione (4509/2016 e 9467/2016) sono intervenute sul tema dell’obbligo di repêchage nel licenziamento per giustificato motivo oggettivo, giungendo a conclusioni apparentemente contrastanti.
Entrambe danno per scontata la consolidata costruzione giurisprudenziale dell’obbligo di repêchage, che fa carico al datore di lavoro di provare, oltre al venir meno dell’utilizzabilità del lavoratore nelle mansioni assegnate, anche l’impossibilità di un suo diverso utilizzo nell’ambito aziendale. Ed entrambe si pongono il problema se tale diverso utilizzo possa riguardare anche mansioni inferiori. Sul punto le conclusioni sembrano divergere.

Leggi tutto…

Ferie programmate e permessi per assistenza al congiunto disabile

L’articolo 33, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104, tra l’altro dispone che, ove la persona con grave handicap non sia ricoverata a tempo pieno, il dipendente che la assiste, coniuge, parente o affine entro il 2° grado, ovvero entro il 3° grado se i genitori o il coniuge hanno compiuto 65 anni, o sono anch’essi affetti da patologie invalidanti o sono deceduti o mancanti, ha diritto a 3 giorni di permesso mensile retribuito (coperto da contribuzione figurativa), anche in maniera continuativa. In relazione a tale disposizione, la Cgil ha avanzato richiesta d’interpello per sapere se il datore di lavoro possa negare l’utilizzo dei permessi di cui sopra nel periodo di ferie programmate, anche nel caso di chiusura di stabilimento (cosiddetto fermo produttivo), nel rispetto delle disposizioni contrattuali in materia.

Leggi tutto…

Apprendistato professionalizzante per lavoratori in trattamento di disoccupazione

Il soggetto beneficiario del “contratto di ricollocazione” disposto in sede di Regione non rientra tra coloro che possono essere assunti in contratto di apprendistato professionalizzante ai sensi dell’articolo 47, comma 4, del Dlgs n. 81/2015; non rientra cioè tra i soggetti che fruiscono di un “trattamento di disoccupazione” e che, pertanto, possono essere assunti con un contratto di apprendistato professionalizzante e fruire delle agevolazioni riservate a questa speciale categoria contrattuale.

È quanto emerge dalla nota Prot. 37/0010255 diramata dalla Direzione generale per l’attività ispettiva del ministero del Lavoro in data 20 maggio 2016, in risposta ad un interpello (n. 19/2016 ) presentato dall’Associazione nazionale delle agenzie per il lavoro.

Leggi tutto…

Esonero contributivo possibile anche se altri datori ne hanno già fruito

L’esonero contributivo è fruibile anche nel caso in cui l’assunzione riguardi un lavoratore per il quale l’agevolazione sia stata già fruita da parte di un altro datore di lavoro: è l’interpretazione contenuta nell’interpello del ministero del Lavoro n. 17 del 20 maggio scorso in risposta ad un quesito avanzato dall’A.N.I.S.A. (Associazione Nazionale delle Imprese di Sorveglianza Antincendio).

Leggi tutto…