Filtra per categoria

Lavori usuranti:entro il 31 marzo obbligo della comunicazione

Chi non rispetta l’obbligo incorre in una sanzione amministrativa che va dai 500 euro ai 1.500 euro.
Entro il 31 marzo i datori devono trasmettere la comunicazione di monitoraggio relativa all’anno 2015 delle attività usuranti rientranti nelle categorie determinate ai sensi del d.m. del 1999 e in quelle riguardanti i lavori notturni, i lavori a catena e la conduzione di veicoli adibiti al servizio pubblico di trasporto collettivo.

La comunicazione deve essere effettuata attraverso il modello “Lav_Us”, disponibile sul sito del Ministero del Lavoro, nella sezione Cliclavoro, da cui inviare il modello. La comunicazione di monitoraggio, a differenza di quella di inizio attività, ha cadenza annuale. Il termine scade, infatti, il 31 marzo dell’anno successivo a quello di riferimento. L’adempimento è dovuto dai datori di lavoro che svolgono le attività individuate dall’art. 1, comma 1, dlgs n. 67/2011.

-->