Filtra per categoria

Riaperte le iscrizioni per il bonus per giovani genitori

L’Inps, con messaggio 10 dicembre 2015, n. 7376 , comunica la riapertura per i giovani genitori dell’iscrizione alla Banca dati per l’occupazione dei giovani genitori.
Si ricorda che le imprese che assumono stabilmente i giovani iscritti alla Banca di cui sopra possono richiedere all’INPS l’incentivo pari a 5.000 euro.
Tale incentivo risale al Decreto del 19 novembre 2010 con il quale l’allora Ministro della Gioventù aveva stanziato 51.000.000 euro finalizzati per favorire l’occupazione di persone di età non superiore a 35 anni e con figli minori.
Per detto scopo il Decreto citato ha previsto appunto la creazione della c.d. “Banca dati per l’occupazione dei giovani genitori”, atta a consentire l’erogazione di un incentivo di 5.000 euro per le imprese che assumano in forma stabile giovani iscritti alla Banca dati.

Con la nota di prassi circa i interpretativi e le linee guida sulle modalità di attuazione del D.M. 19 novembre 2010, il Dipartimento della gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri aveva disposto che, al raggiungimento di una percentuale di utilizzo delle risorse stanziate pari all’80%, venisse sospesa la possibilità per i lavoratori di iscriversi alla Banca dati.

Il Messaggio del 10.12 u.s. rende noto che il Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, con nota inviata a questo Istituto il 18 novembre 2015, ha rettificato le suddette linee guida, dando la possibilità ai giovani genitori di poter procedere nuovamente alle iscrizioni alla Banca dati.

L’iscrizione, come sopra detto e già precisato nella circolare n. 115/2011 e nel messaggio 20065 del 21 ottobre 2011 entrambi dell’Istituto, offre alle imprese che assumano stabile giovani iscritti alla Banca dati di richiedere all’Istituto l’autorizzazione al godimento di un incentivo pari a 5.000,00 euro.

Pertanto per accedere alla Banca dati bisogna seguire il percorso dal sito istituzionale “Servizi on line”, “Accedi ai servizi”, “Servizi per il cittadino”, autenticazione con codice fiscale e Pin, “Fascicolo previdenziale del cittadino”, “Comunicazioni telematiche”, “Invio comunicazioni”, “Iscrizione banca dati giovani genitori”.

-->