Filtra per categoria

Certificati d’infortunio, l’invio spetterà al medico

L’invio del certificato di infortunio o malattia professionale verrà effettuato direttamente dal medico certificatore.
Questo, tramite un servizio informatico che dovrà essere realizzato da Inail con tempistiche da definire. Si tratta di una delle novità più significative per l’istituto assicurativo introdotte dal Decreto 151/15, destinato a ridurre gli oneri del datore di lavoro.

Attualmente è previsto l’obbligo per il datore di lavoro di inviare il certificato medico quando effettua la denuncia di infortunio o malattia professionale con l’eccezione, per effetto del decreto intervenuto nel 2010, del caso in cui l’invio della denuncia di malattia professionale avvenga online. In futuro, invece, chi farà la denuncia dovrà soltanto inviare «i riferimenti al certificato medico già trasmesso all’Istituto assicuratore per via telematica direttamente dal medico o dalla struttura sanitaria competente al rilascio».

A questo punto bisognerà attendere le disposizioni attuative della norma per capire come in concreto funzionerà il nuovo sistema. Ci si chiede, intanto, come e se il datore di lavoro sarà messo a conoscenza delle condizioni di salute del lavoratore alla stregua di quanto accade nel sistema ancora vigente (determina 53/2006 del garante della privacy). Si rileva, poi, che l’articolo 52 del Tu il quale prevede l’obbligo del lavoratore di dare notizia al datore di lavoro dell’infortunio e/o della malattia professionale è rimasto immutato e che il lavoratore essendo un cittadino non è soggetto a un obbligo di comunicazione telematica con la Pa o con il suo datore di lavoro.

-->