Monthly Archives: ottobre 2015


Apprendistato e alternanza, incentivi fino a 3mila euro

Incentivi per apprendistato in alternanza scuola/lavoro
Sono in arrivo gli incentivi per le imprese che accolgono gli studenti con l’apprendistato «duale», che a differenza di quello tradizionale si svolge a braccetto con i corsi in aula, e con l’alternanza scuola-lavoro.

Leggi tutto…

Rifiuto del part-time? Nessun licenziamento

Niente licenziamento per il no al part time
È illegittimo il licenziamento irrogato al lavoratore, nel contesto di una situazione finanziaria aziendale negativa, sul presupposto del suo rifiuto alla trasformazione a tempo parziale del rapporto di lavoro.

Leggi tutto…

Jobs act: cessione ferie e permessi tra lavoratori

Come cedere ferie e permessi
DaL 24/09/2015 è possibile cedere ferie e permessi in favore dei colleghi di lavoro. Le nuove norme in materia di rapporti di lavoro, contenute in Jobs act al Dlgs n.151/15, prevedono l’eventuale riconoscimento, compatibilmente con il diritto ai riposi settimanali ed alle ferie annuali retribuite, della possibilità di cessione fra lavoratori dipendenti dello stesso datore di lavoro di tutti o parte dei giorni di riposo aggiuntivi spettanti in base al contratto collettivo nazionale in favore del lavoratore genitore di figlio minore che necessita di presenza fisica e cure costanti per le particolari condizioni di salute.

Leggi tutto…

Legge di Stabilità: Esonero contributivo per il 2016

Governo: la proroga dell’esonero contributivo per l’anno 2016
Pubblichiamo l’articolo 11 del disegno di legge di Stabilità 2016 presentato dal Governo al Parlamento, che tratta la proroga, per l’anno 2016, dell’esonero contributivo in caso di assunzioni a tempo indeterminato.

Leggi tutto…

Licenziamento solo se il fatto è rilevante

Licenziamento disciplinare in regime Fornero L. 92/12
La Corte di cassazione è tornata, con le sentenze 20540 e 20545 del 13 ottobre 2015, ad occuparsi di licenziamento disciplinare in regime di legge Fornero e di cosa debba intendersi per “fatto contestato”, il cui mancato accertamento comporta reintegrazione nel posto di lavoro in base all’articolo 18 della legge 300/1970, come modificato nel 2012.

Leggi tutto…

Sgravi contributivi: sentenza della Cassazione

Sgravi sui contributi solo se l’accordo è siglato dai sindacati più rappresentativi
Per l’applicazione degli sgravi contributivi, nel caso di aziende contoterziste, il contratto collettivo di riferimento per determinare la retribuzione parametro è quello stipulato a livello nazionale delle organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative.

Leggi tutto…

Produttività: dalla detassazione all’esonero totale

Premi, voucher, utili: tre carte per la produttività
Poco più di 8mila contratti di secondo livello, aziendali o territoriali, che nel giro di due anni (2013 e 2014) hanno portato in “dote” lo sconto sui premi di produttività, con il prelievo fiscale ridotto al 10 per cento.

Leggi tutto…

Il part time è più flessibile dopo il Jobs act

Part time elastico anche fuori dai Ccnl
Part time più flessibile dopo il Jobs act. Le aziende possono usare il lavoro supplementare rispetto all’orario “parziale” pattuito o inserire clausole elastiche anche se manca una disciplina ad hoc nel contr atto collettivo nazionale.

Leggi tutto…

Quir arretrata con tassazione ordinaria

Il periodo di fruizione della Quir va inserito nel calcolo della t assazione del Tfr, anche se la relativa monetizzazione mensile viene, per espressa previsione normativa, tassata ordinariamente.
Inoltre, nell’ipotesi in cui il pagamento della Quir riferita a un dato anno, slitti a quello successivo – anche a causa del tempo necessario all’erogazione del finanziamento bancario – la tassazione deve essere di tipo ordinario.

Leggi tutto…