Filtra per categoria

Modello telematico 730-4 2015

Modifica del recapito telematico per il 730/4 da comunicare entro il 15 aprile
Il prossimo 15 aprile costituisce l’ultimo giorno utile per variare la sede telematica presso cui ricevere il 730/4, mentre le variazioni dei dati già forniti potranno essere comunicate entro il 25 maggio 2015.

È questa la principale indicazione desumibile dalla risoluzione 33/E/2015 emanata dall’Agenzia delle Entrate per riassumere le regole operative connesse alla gestione dell’utenza telematica.

I sostituti d’imposta hanno l’obbligo di ricevere in via telematica i dati contenuti nei modelli 730/4 dei soggetti sostituiti tramite i servizi telematici dell’agenzia delle Entrate. A tal fine, i sostituti devono comunicare all’Agenzia delle Entrate la sede telematica (propria o di un intermediario) dove ricevere i risultati contabili (articolo 16, comma 4-bis, del Dm 164/99).

A seguito dell’introduzione della certificazione unica, la modulistica relativa alla prima comunicazione dell’utenza telematica da parte del sostituto d’imposta è stata collocata nel quadro CT allegato alla certificazione.

La risoluzione delle Entrate, a tal proposito, ricorda che:

  • la compilazione del quadro CT è riservata ai sostituti d’imposta che non hanno precedentemente presentato l’apposito modello per la “Comunicazione per la ricezione in via telematica dei dati relativi ai modelli 730-4 resi disponibili dall’agenzia delle Entrate”;
  • le variazioni dei dati comunicati sino al 2014, devono essere gestite con modalità diverse dal quadro CT;
  • le comunicazioni trasmesse successivamente alla data del 12 marzo non sono prese in considerazione dall’agenzia delle Entrate ai fini della dichiarazione precompilata e, analogamente, i dati contenuti nel quadro CT non sono acquisiti ai fini della messa a disposizione dei risultati contabili dei dipendenti.

L’Agenzia precisa, però, che i sostituti d’imposta che non abbiano mai presentato l’apposito modello possono utilizzare il modello “CSO – Comunicazione per la ricezione in via telematica dei dati relativi ai modello 730-4 resi disponibili dall’Agenzia delle Entrate”. Lo stesso modello deve essere utilizzato dai sostituti d’imposta che intendono variare i dati già comunicati evidenziando:

  • il numero di protocollo dell’ultimo modello 770 Semplificato presentato dal sostituto stesso nell’anno precedente a quello di inoltro della comunicazione;
  • il numero di protocollo che è stato attribuito alla comunicazione trasmessa dal sostituto d’imposta, e regolarmente acquisita, che si intende variare.

I numeri di protocollo sono rilevabili, oltre che dalle relative ricevute di trasmissione, anche dal cassetto fiscale del sostituto d’imposta. Circa i termini, l’Agenzia dispone che i sostituti d’imposta che presentano la comunicazione per la prima volta, devono effettuare la trasmissione della comunicazione CSO entro il 15 aprile 2015. Vi è un maggior termine, invece, per le comunicazioni di variazione dei dati.

-->